Cerca nel blog

domenica 11 giugno 2017

L’uomo che ha fermato il deserto, Farmers Friend premia Yacouba Savadogo

FARMERS' FRIEND PREMIA L'UOMO CHE HA FERMATO IL DESERTO

Sabato 10 giugno a Montebello (PU) è stato conferito all'africano Yacouba Savadogo il riconoscimento istituito da Girolomoni per premiare chi sostiene l'agricoltura nel mondo.

(Isola del Piano11 giugno 2017) – Si deve a lui, un contadino analfabeta del Burkina Faso, la riscoperta e il perfezionamento di alcune tecniche tradizionali di agricoltura che hanno permesso di sottrarre terreno al deserto per restituirlo fertile e produttivo ai contadini africani.

Yacouba Savadogo ieri è stato  insignito del premio internazionale Farmers' Friend 2017, ideato e promosso dalla Cooperativa Girolomoni per valorizzare l'attività contadina in Italia e nel mondo. 

L'appuntamento, che si inserisce nell'ambito di Bioeuropa 2017, si è tenuto nel suggestivo scenario del Monastero di Montebello, a Isola del Piano (PU) e a premiare Savadogo è stato Giovanni Battista Girolomoni, Presidente della Cooperativa. 

A seguire c'è stata  la proiezione del film: "The man whostopped the desert", vincitore di 7 premi cinematografici internazionali, alla presenza del regista Mark Dodd, del protagonista Yacouba e di Sankara Mady, Sindaco del suo paese natale. 

Il film racconta la storia di come Savadogo, nato in Burkina Faso, nella zona centro-occidentale dell'Africa, ha saputo recuperare con buon esito alcune tecniche di agricoltura tradizionale tipiche della regione, conseguendo il recupero di suoli anche gravemente danneggiati dalla siccità, abbandonati totalmente perché considerati aree desertificate.

Farmers Friend è una iniziativa nata nel 2007 per volontà di Gino Girolomoni, fondatore dell'omonima cooperativa e precursore dell'agricoltura biologica in Italia, per premiare chi, con il suo lavoro, aiuta e supporta i contadini. 

Ecco i premiati delle passate edizioni:

2007 Joseph Wilhelm (Germania)
2008 Vittoria Perez (Francia) e Corrado Barberis (Italia)
2009 Ibrahim Abouleish (Egitto)
2010 Mario Levi (Israele)
2011Vandana Shiva (India)
2012 Luciano Vasapollo (Italia)
2013 Guy Watson (Regno Unito)
2014 Salvatore Ceccarelli (Italia)
2015 Tomy Mathew Vadakkancheril (India)



Gino Girolomoni Cooperativa Agricola 
La storia della Gino Girolomoni Cooperativa Agricola® inizia nel 1971, quando Gino Girolomoni, giovane sindaco del comune di Isola del Piano (PU), cominciò a promuovere iniziative volte a valorizzare e sostenere l'antica civiltà contadina. Queste prime esperienze furono alla base della nascita, nel 1977, della Cooperativa Alce Nero, di cui verrà ceduto il marchio circa 25 anni dopo, diventando Montebello®. In seguito alla scomparsa del suo fondatore, avvenuta nel marzo del 2012, il marchio Montebello® cede il passo al marchio Girolomoni®. Con i suoi 200 agricoltori,trentasette dipendenti e con oltre 11,5 milioni di fatturato (anno 2015), la cooperativa Gino Girolomoni ha contribuito in modo sostanziale allo sviluppo del biologico in Italia e rappresenta, oggi, uno dei punti di riferimento più importanti del panorama del biologico del nostro Paese. 
Fondazione Girolomoni
La Fondazione culturale che oggi prende il nome dal suo fondatore, Gino Girolomoni, è stata fondata nel 1996 con il nome di Fondazione Alce Nero. Il suo scopo primario è la conservazione e l'archiviazione degli scritti, dei documenti e del patrimonio librario lasciati da Gino Girolomoni, nonché la divulgazione del suo pensiero, la prosecuzione degli eventi culturali da lui avviati e la valorizzazione dei luoghi in cui la vita e il paesaggio agrario, grazie a lui e alla moglie Tullia Romani, hanno ritrovato significato e potenzialità economiche. La Fondazione trova sede presso il Monastero di Montebello, tra Urbino e Isola del Piano nella provincia di Pesaro-Urbino.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI